21 gennaio 2021

PUBBLICATO IL PRIMO PARERE EFSA RIGUARDANTE UN PRODOTTO A BASE DI INSETTI

Il 13 gennaio 2021 l’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA) ha pubblicato il primo parere europeo riguardante un prodotto derivato da insetti. Il parere è stato fornito in seguito a una richiesta di valutazione dell'azienda francese Agronutris per le larve di Tenebrio molitor (tarma della farina o tenebrione mugnaio) essiccate da consumare intere o sotto forma di farina.

Il panel di esperti ha valutato il processo produttivo, la composizione e le informazioni nutrizionali, la stabilità del prodotto, gli usi proposti, la stima dell'esposizione a sostanze indesiderabili, gli aspetti tossicologici e allergologici.

In conclusione, i prodotti a base di larve di Tenebrio molitor essiccati sono sicuri in base agli usi e ai livelli di utilizzo proposti. Dal punto di vista nutrizionale e di sicurezza sono caratterizzati da:

  • un elevato contenuto proteico (probabilmente sovrastimato a causa della presenza di azoto non proteico della chitina, uno dei principali componenti dell’esoscheletro degli insetti);
  • valori riportati per i livelli di fattori antinutrizionali paragonabili a quelli di altri alimenti;
  • livelli di contaminanti nel prodotto finito che dipendono dai livelli di presenza di queste sostanze nel mangime utilizzato per l’allevamento degli insetti;
  • il fatto che il consumo non contribuisca in rolex replica modo significativo all'esposizione della popolazione alle sostanze indesiderabili analizzate, se confrontato con il resto della dieta.

Al momento l’unica questione rilevata dal Panel EFSA riguarda il potenziale allergologico di questi prodotti. Il gruppo di esperti scientifici ritiene che il consumo delle larve essiccate possa indurre sensibilizzazione primaria e reazioni allergiche alle proteine della tarma della farina e possa causare reazioni allergiche nei soggetti allergici ai crostacei e agli acari della polvere.

Al di là degli aspetti di sicurezza alimentare, la novità di usare insetti nei cibi ha suscitato grande interesse da parte del pubblico e dei media, per cui le valutazioni scientifiche dell'EFSA sono cruciali per i responsabili politici che devono decidere se autorizzare o meno tali prodotti prima della loro immissione sul mercato dell'UE, anche nell’ottica di produrre in futuro delle fonti di proteine di origine animale con emissioni di carbonio potenzialmente più basse.

Per ulteriori informazioni si suggerisce di consultare la pubblicazione dell’EFSA.