09 luglio 2018

RITIRATI DAL MERCATO IN VIA PRECAUZIONALE LOTTI DI MINESTRONI E VERDURE SURGELATE A RISCHIO DI CONTAMINAZIONE DA LISTERIA MONOCYTOGENES

In questi giorni, a seguito del riscontro di casi di listeriosi umana in alcuni Paesi europei, le aziende Findus e Lidl hanno deciso, in via del tutto precauzionale e a seguito della segnalazione del fornitore belga Greenyard, di ritirare e richiamare dal mercato alcuni prodotti a base di verdure surgelate a rischio di contaminazione da Listeria monocytogenes.

MINESTRONI FINDUS - L’azienda Findus ha ritirato 14 lotti di 4 tipi di minestrone surgelato per il rischio di contaminazione da Listeria monocytogenes. Sul suo sito è pubblicato l’elenco dei lotti oggetto del richiamo "volontario e del tutto precauzionale", deciso – spiega Findus - a seguito della segnalazione del fornitore Greenyard della potenziale contaminazione di una partita di fagiolini, utilizzati in minima parte all'interno dei prodotti oggetto del richiamo. Findus tiene a precisare che “la categoria dei prodotti oggetto del richiamo prevede il consumo solo previa cottura, come chiaramente indicato sulle confezioni. La cottura del prodotto annulla ogni potenziale rischio per la salute. Si precisa che questo richiamo precauzionale e su base volontaria si riferisce esclusivamente ai lotti dei prodotti menzionati e non riguarda in nessun modo né altri lotti degli stessi prodotti, né altri prodotti a marchio Findus”.

VERDURE SURGELATE LIDL DISTRIBUITE IN SICILIA - Sono stati ritirati, sempre a scopo precauzionale, per rischio di contaminazione da Listeria monocytogenes, due prodotti surgelati (mais surgelato e mix di verdure surgelate) a marchio "Freshona" venduti solo ed esclusivamente nei punti vendita Lidl Italia della Regione Sicilia. L'elenco dei lotti è stato pubblicato da parte della Greenyard sul sito della Lidl. 

Entrambi gli avvisi riportano la richiesta di non consumare il prodotto eventualmente acquistato e di restituirlo al personale del punto vendita.

La Listeria monocytogenes può essere causa di gravi malattie allo stomaco/intestino (listeriosi) e sintomi simili a un'infezione influenzale. Per alcuni tipi di individui (donne incinte, bambini piccoli, anziani e soggetti immunodepressi) la malattia può degenerare in forme anche molto gravi.

---- E' importante ricordare che Listeria viene inattivata con la cottura ----

Per ridurre il rischio di infezione da L. monocytogenes a causa di verdure surgelate, ECDC ed EFSA suggeriscono ai consumatori di cucinare a fondo le verdure surgelate non dichiarate come "pronte al consumo", anche quelle che a volte vengono consumate senza cottura (es. insalate e frullati). Ciò vale soprattutto per i consumatori più a rischio, come gli anziani, le donne incinte e le persone con un sistema immunitario più debole.

I ritiri sono legati ad un'epidemia di listeriosi che secondo le indagini dell'Agenzia Europea per il controllo delle malattie infettive ECDC, ha avuto origine in Ungheria nel 2015 ed ha interessato alcuni paesi europei (Austria, Danimarca, Finlandia, Svezia e Regno Unito) causando finora 47 infezioni e 9 decessi. Il 29 giugno 2018 l'Hungarian Food Chain Safety Office ha vietato la commercializzazione di tutte le verdure surgelate e verdure miste surgelate prodotte da un suo stabilimento tra agosto 2016 e giugno 2018 e ne ha ordinato il ritiro e il ritiro immediati. L'attività di congelamento nello stabilimento è stata interrotta nel giugno 2018.

Al momento non risultano focolai di infezione in Italia ed il ritiro dei prodotti è stato effettuato esclusivamente in via precauzionale.

Leggi il comunicato della Findus

Leggi il comunicato della Lidl

Consulta il portale dei richiami del Ministero della Salute

leggi il Multi-country outbreak of Listeria monocytogenes serogroup IVb, multi-locus sequence type 6, infections linked to frozen corn and possibly to other frozen vegetables 

Leggi l'approfondimento su Listeria monocytogenes

Leggi I consigli per i consumatori

rolex replica watches