14 settembre 2016

RISULTATI DEI CONTROLLI SULLA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI IN ITALIA

controlli in Italia 2015

Leggi tutto...

09 settembre 2016

MODELLO 4 INFORMATIZZATO: PUBBLICAZIONE DEL DECRETO IN GU

È stato pubblicato sulla G.U del 2 settembre 2016 il Decreto Ministeriale del 28.6.16 che modifica l'allegato IV del decreto del Presidente della Repubblica 30 aprile 1996, n. 317: «Regolamento recante norme per l'attuazione della direttiva 92/102/CEE, relativa all'identificazione e alla registrazione degli animali». Il decreto prevede  l’utilizzo, per tutte le specie animali, della nuova dichiarazione di provenienza e destinazione degli animali (MODELLO 4) in modalità elettronica. Gli allevatori avranno un anno di tempo, dalla pubblicazione di tale decreto, per adeguarsi ed effettuare la compilazione del modello esclusivamente in modalità informatica.

Leggi tutto...

08 settembre 2016

DECALOGO PER CONSUMARE IN SICUREZZA I FUNGHI SPONTANEI RACCOLTI

Con l’arrivo della stagione dei funghi ricominciano ad essere disponibili gustosi piatti che però, come per gran parte dei cibi, richiedono alcune attenzioni per evitare di incorrere in sgradevoli inconvenienti. 

Leggi tutto...

30 agosto 2016

OBBLIGHI AUTORIZZATIVI PER LE IMPRESE CHE PRODUCONO ALIMENTI PER SPECIFICI GRUPPI DI POPOLAZIONE

Con l'entrata in vigore, il 20 luglio 2016, del regolamento (UE) 609/2013, comunemente definito FSG (Food for Specific Groups), sono state abrogate le precedenti normative inerenti il settore dei prodotti destinati ad una alimentazione particolare (ADAP). Sulla base di tale evoluzione normativa, non è più prevista l’autorizzazione in forma di riconoscimento richiesta in precedenza per la produzione e il confezionamento degli ADAP, per la produzione e il confezionamento degli ex prodotti dietetici senza glutine e degli ex prodotti dietetici delattosati.

Resta invece in vigore l'obbligo di riconoscimento per la produzione e il confezionamento dei prodotti, coperti dal regolamento FSG.

Leggi tutto...

26 agosto 2016

ANTIBIOTICO RESISTENZA. IL MINISTERO DELLA SALUTE VIETA L'USO DI MEDICINALI PER USO VETERINARIO CONTENENTI «COLISTINA» IN ASSOCIAZIONE CON ALTRI AGENTI ANTIMICROBICI PER SOMMINISTRAZIONE ORALE

Con Decreto del Ministero della Salute del 25 agosto 2016, IL DIRETTORE GENERALE della Sanità Animale e dei farmaci veterinari ha dato attuazione a quanto stabilito dalla Decisione di esecuzione della Commissione europea del 14 luglio 2016, revocando, a partire dalla data di pubblicazione del provvedimento, le autorizzazioni autorizzazioni all'immissione in commercio di tutti i medicinali per uso veterinario contenenti «colistina» in associazione con altri agenti antimicrobici per somministrazione orale con l'obbligo, da parte delle ditte fornitrici, di ritirare le confezioni in commercio entro 60 giorni.

Leggi tutto...

22 agosto 2016

RAPPORTO ANNUALE SUI RISCHI EMERGENTI NELLE FILIERE ALIMENTARI IN EUROPA

L’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) ha recentemente pubblicato il rapporto annuale sui rischi emergenti nelle filiere alimentari in Europa Emerging Risks Exchange Network Report 2015”, che ha lo scopo di portare all’attenzione delle Autorità nazionali deputate ad adottare misure di prevenzione a tutela dei consumatori, i rischi emergenti nelle filiere alimentari. 

Il Rapporto riguarda 22 paesi dell’Unione europea, più Svizzera e Norvegia.

rischi emergenti efsa 2015

Leggi tutto...

08 agosto 2016

TRASPORTO ANIMALE: I RISULTATI DEI CONTROLLI 2015

Il Ministero della Salute ha recentemente pubblicato la relazione annuale sui controlli effettuati nel 2015 sul trasporto di animali che sintetizza l’attività ispettiva svolta dalle ASL, dagli UVAC, dai PIF e dagli Organi di Polizia.

In totale, sono state eseguite 18.275 ispezioni relative a 15.641 mezzi di trasporto, oltre 9 milioni di animali e 15.616 documenti di accompagnamento.

benessere animale trasporto

Leggi tutto...

02 agosto 2016

CONSIGLI PER RIDURRE GLI SPRECHI ALIMENTARI

In Europa vengono scartate ogni anno circa 89 milioni di tonnellate di alimenti. Il cibo viene sprecato a qualsiasi stadio della catena alimentare, dai campi alla tavola: produttori, lavoratori, venditori al dettaglio, ristoratori e consumatori.

Il primo passo da compiere è quello di iniziare a seguire alcuni semplici suggerimenti per ridurre gli sprechi in cucina e risparmiare denaro mangiando, cuocendo o congelando gli alimenti entro la data di scadenza.

Leggi tutto...

22 luglio 2016

LA SICUREZZA ALIMENTARE IN VIAGGIO

Provare le specialità gastronomiche tipiche di paesi diversi dal proprio è sicuramente molto divertente. Tuttavia si stima che il 20-70% delle persone che partono per un viaggio all'estero vada incontro a disturbi di qualche tipo.  

Per evitare quindi che la vacanza diventi un incubo, prima di partire (soprattutto se la meta è un paese tropicale), è bene informarsi su quali cibi possono essere consumati in tutta tranquillità e quali, invece, è meglio evitare.

Leggi tutto...

11 luglio 2016

PROROGA PER L'USO DEL MODELLO IV CARTACEO

Il Ministero della Salute, con nota 0015322 del 24/06/2016, al fine di corrispondere alle esigenze rappresentate dalle Regioni, concede la possibilità, temporanea, di adottare il formato cartaceo in via alternativa al modello IV informatizzato, accordando "un ulteriore lasso di tempo per l’adeguamento alla modalità in via informatica per il solo periodo di vigenza della ordinanza ministeriale 28 maggio 2015".

Leggi tutto...

01 luglio 2016

ALLARME CALDO: AUMENTANO I RISCHI DI INTOSSICAZIONI ALIMENTARI. CONSIGLI PER LA PREVENZIONE

Come ogni anno, con il caldo  estivo aumentano i rischi di incorrere in disturbi gastrointestinali causati da alimenti contaminati da microrganismi o dalle tossine da essi prodotte quando vengono trascurate le buone pratiche igieniche nel corso della preparazione e conservazione dei cibi.

Molto spesso le misure messe in atto lungo la filiera produttiva (produzione, trasformazione, commercializzazione) sono vanificate dal comportamento dei consumatori nelle fasi di acquisto e preparazione presso il proprio domicilio.

Leggi tutto...

08 giugno 2016

RESIDUI DI MEDICINALI VETERINARI E ALTRE SOSTANZE NEGLI ANIMALI VIVI E NEI PRODOTTI ANIMALI: DATI EUROPEI ED ITALIANI A CONFRONTO

L’EFSA ha recentemente pubblicato i risultati dei controlli svolti presso gli Stati della UE nel corso del 2014 per monitorare la presenza di residui di medicinali veterinari e di alcune altre sostanze negli animali vivi e nei prodotti di origine animale.

residui farmaci veterinari efsa 2014

Leggi tutto...

03 giugno 2016

L'EFSA EVIDENZIA POTENZIALI RISCHI LEGATI ALLA PRESENZA DI SOSTANZE DERIVATE DAL GLICEROLO (GLICIDOLO, MONOCLOROPROPANDIOLO E LORO ESTERI DEGLI ACIDI GRASSI) NEGLI ALIMENTI

Sulla base di una richiesta della Commissione Europea, l’EFSA ha effettuato uno studio sui rischi per la salute derivanti da contaminanti che si creano nel corso dei processi di produzione di alcuni alimenti. Le sostanze oggetto dello studio sono il glicidolo, presente prevalentemente nei grassi in forma esterificata (GE), il 3-monocloropropandiolo (3-MCPD), il 2-monocloropropandiolo(2-MCPD) e i relativi esteri degli acidi grassi.

Si tratta di sostanze identificate alla fine degli anni ’70 nell’ambito delle produzioni di Proteine Vegetali Idrolizzate impiegate come esaltatori di sapidità per ingredienti alimentari. Gli esteri di 3-MCPD e 2-MCPD e i monoesteri di glicidolo (GE) si formano durante i processi di raffinazione degli oli e grassi  vegetali che comportano l’esposizione ad alte temperature (circa 200°C)

Leggi tutto...

30 maggio 2016

ANTIBIOTICO RESISTENZA: RUOLO DELLA MEDICINA UMANA E VETERINARIA NEL CONTESTO EUROPEO E NAZIONALE

L'antibiotico resistenza sembra rappresentare un problema emergente sul quale risulta complesso disporre di informazioni attendibili. Non è infatti ancora chiaro quale sia l'effettivo ruolo del consumo di antibiotici nella insorgenza di ceppi di microrganismi resistenti ad alcune molecole. Ancora più complesso è definire il ruolo che in questo fenomeno viene svolto dall'impiego degli antibiotici negli animali.

Con il rapporto ECDC/EFSA/EMA first joint report on the integrated analysis of the consumption of antimicrobial agents and occurrence of antimicrobial resistance in bacteria from humans and food-producing animals del 2015, per la prima volta le 3 agenzie europee per il controllo delle malattie infettive, per la sicurezza alimentare e per il farmaco, hanno operato in modo congiunto per valutare le correlazioni tra il consumo di antimicrobici nell'uomo e negli animali e l'antibiotico-resistenza.

Leggi tutto...

28 aprile 2016

LINEE GUIDA RELATIVE ALL’APPLICAZIONE DEL REG. CE 2073/2005 E S.M.I.

La Conferenza Stato Regioni, nella seduta del 3 marzo 2016, ha sancito l’intesa sul documento concernente “Linee guida relative all’applicazione del Regolamento (CE) n. 2073/2005 e successive modifiche ed integrazioni sui criteri microbiologici applicabili agli alimenti”

Le nuove linee guida sostituiscono quelle precedenti del 2007 (Rep. Atti n. 93/CSR del 10 maggio 2007) al fine di assicurare una gestione omogenea dei controlli sanitari sugli alimenti e sugli stabilimenti di prodotti alimentari in ambito nazionale.

Leggi tutto...

28 aprile 2016

VALUTAZIONE DEL GRADO DI PULIZIA DEI BOVINI PORTATI AL MACELLO

La Regione Lombardia, con determina del Dirigente della U.O. Veterinaria del 24 marzo 2016, ha pubblicato delle linee di indirizzo per valutare il grado di pulizia dei bovini in allevamento, durante il trasporto e al macello. 

Lo scopo è di ridurre il livello di rischio biologico anche attraverso l’utilizzo di una griglia di valutazione oggettiva dello stato di pulizia degli animali avviati alla macellazione sulla base di un accordo interprofessionale nel quale siano riportate le decisioni operative condivise da applicare poi a diversi livelli: allevamento, trasporto e macellazione.

Leggi tutto...

13 aprile 2016

BENESSERE ANIMALE: NUOVA INDAGINE EUROBAROMETRO

La maggior parte dei cittadini europei ed italiani ha a cuore il benessere degli animali da allevamento e vorrebbe che venisse maggiormente tutelato rispetto a quanto non lo sia ora.

Questo è ciò che emerge dalla recente indagine “Eurobarometro” effettuata dalla Commissione Europea, a 9 anni di distanza da quella precedente, sulla posizione dei cittadini degli stati UE riguardo il benessere degli animali da reddito. L’indagine è stata condotta nel periodo tra novembre e dicembre del 2015, su un campione rappresentativo di 27.672 di europei (di cui 967 italiani), di età pari o superiore a 15 anni, nei 27 Stati membri.

benessere eurobarometro

Leggi tutto...

25 marzo 2016

LA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI CONSUMATI ALL'APERTO

Il pranzo di Pasquetta nel nostro Paese rappresenta una buona occasione per godere del clima primaverile e trascorrere una bella giornata con amici all’aria aperta.

Grigliate e pic-nic possono presentare dei rischi che non sono solo rappresentati dal fastidio delle mosche o zanzare, ma anche dal pericolo di incorrere in malesseri (diarrea, mal di pancia, vomito, ecc…) causati da intossicazioni o tossinfezioni alimentari.

Per evitare questi pericoli è necessario conoscere come preparare, conservare e cuocere in modo corretto i cibi fuori casa.

Leggi tutto...

24 marzo 2016

USA: EPIDEMIA DI SALMONELLOSI UMANA LEGATA AL CONSUMO DI CETRIOLI

Il CDC ha comunicato la chiusura del focolaio di salmonellosi causato da Salmonella enterica sierotipo Poona e legato al consumo di cetrioli importati dal Messico.  Il bilancio finale è di almeno 907 persone in 40 Stati infettate dal ceppo che ha causato l’epidemia.

Sei persone sono morte e 204 sono state ricoverate in ospedale.

Leggi tutto...

24 marzo 2016

CONFERMATO UN CASO DI MUCCA PAZZA (ENCEFALOPATIA SPONGIFORME BOVINA O BSE) IN UN BOVINO FRANCESE

La conferma da parte della Autorità Sanitarie francesi, ripresa dai media, di un caso di encefalopatia spongiforme bovina in una vacca morta nella regione delle Ardenne, fornisce l'opportunità per fare il punto su una malattia degli animali, trasmissibile all'uomo, che ha destato e desta grandi preoccupazioni nell'opinione pubblica. 

I primi casi di Encefalopatia Spongiforme del bovino sono stati segnalati nel corso del 1985 in Inghilterra a seguito di ricerche legate all’aumento di sindromi neurologiche e di mortalità degli animali. In un primo tempo la malattia è stata sottovalutata.

Leggi tutto...

16 marzo 2016

SEGNALAZIONE DI CASI DI MALATTIA A TRASMISSIONE ALIMENTARE (SINDROME UREMICO EMOLITICA SEU) LEGATI AL CONSUMO DI PRODOTTI A BASE DI LATTE PROVENIENTI DALLA ROMANIA

Attraverso il sistema di allerta RASFF è stata pubblicata la NEWS 16-811 riguardante il ritiro volontario per misura precauzionale di diversi alimenti  a base di latte prodotti dalla ditta SC BRADET (Romania). Tale informazione è stata diramata in relazione a casi di Sindrome Emolitico Uremica (SEU) associati ad infezione da Escherichia Coli O26:H11 avvenuti in Romania. I prodotti ritirati sono stati distribuiti in alcuni Paesi europei tra cui l’Italia.

In attesa di ulteriori accertamenti  analitici, e a scopo precauzionale, si invita chi avesse acquistato i prodotti della ditta rumena BRADET indicati nelle liste di distribuzione pubblicate sul sito del Ministero della Salute a non consumarli e a riconsegnarli all’esercizio dove sono stati acquistati.

Leggi tutto...

29 febbraio 2016

LA AIRC E L'ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA' ESCLUDONO CONSEGUENZE SPECIFICHE PER LA SALUTE LEGATE ALL'UTILIZZO DELL'OLIO DI PALMA COME INGREDIENTE ALIMENTARE

L'olio di palma, ampliamente impiegato dall'industria alimentare per le sue caratteristiche tecnologiche e nutrizionali, è stato nei mesi scorsi messo sotto accusa per una possibile correlazione tra il suo consumo e l'aumento di rischio di insorgenza di tumori. Con un recente parere, gli esperti dell'Istituto Superiore di Sanità, in linea con quanto già affermato dalla Associazione Italiana Ricerca sul Cancro AIRC, escludono un collegamento diretto tra il consumo di olio di palma e il rischio di insorgenza di tumori, ma confermano i rischi legati ad un eccesso di consumo di grassi saturi.

Leggi tutto...

22 febbraio 2016

IL MINISTERO CON UN NUOVO PARERE CONFERMA LA POSSIBILITA' DI IMPIEGO DEL PEROSSIDO DI IDROGENO QUALE COADIUVANTE TECNOLOGICO NELLA LAVORAZIONE DEI CEFALOPODI

Il Ministero della Salute, con un parere del 2010, ha vietato l'impiego di perossido di idrogeno, in quanto presidio medico chirurgico, nei prodotti ittici.

Sulla base di queste indicazioni i Servizi Veterinari delle ASL e altri Organi di Controllo, su mandato delle Procure della Repubblica, hanno effettuato numerosi sequestri, sia delle sostanze impiegate ove contenessero perossido di idrogeno, sia dei prodotti lavorati. Sulla base di una approfondita valutazione, la Regione Piemonte ha fornito indicazioni in linea con il parere del  Ministero per quanto riguarda il divieto di impiego quale additivo, ma consentendo agli operatori, in determinate situazioni (lavorazione dei cefalopodi eviscerati decongelati e congelati), l'impiego dei prodotti presenti sul mercato europeo contenenti perossido di idrogeno quali coadiuvanti tecnologici.

 

Leggi tutto...

09 febbraio 2016

RICHIAMO DEL PRODOTTO "COPPA DI TESTA" CONTAMINATO DA LISTERIA MONOCYTOGENES

Il Ministero della Salute venerdì 5 febbraio ha diramato un comunicato che, a scopo precauzionale, invita i cittadini a non consumare qualsiasi tipologia di prodotto della ditta “Salumificio Monsano srl”, uno stabilimento di piccole dimensioni operante nella provincia di Ancona.

Tale provvedimento è stato adottato sulla base delle indagini e della valutazione del rischio effettuata dalle Autorità sanitarie marchigiane, in collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità e il Ministero della Salute, utilizzando gli strumenti di “rapid risk assessment” messi a disposizione dal Centro Europeo di Controllo delle Malattie (ECDC), a seguito dei casi di Listeriosi umana che sono stati registrati negli ultimi 6 mesi dai sistemi di sorveglianza delle malattie infettive nelle province di Pesaro e Urbino, Ancona e Macerata.

Leggi tutto...

06 febbraio 2016

INTOSSICAZIONE DA ISTAMINA: IN UK AUMENTO DEI CASI NEI BAMBINI COLLEGATI AL CONSUMO DI FORMAGGI STAGIONATI

L’intossicazione da ammine biogene come l’istamina è un fenomeno ben conosciuto che è causato dal consumo di alimenti, in particolare alcuni tipi di pesce (es. sgombridi) e, in misura minore, formaggi sottoposti a maturazione.

Nel 2003 la Food Standards Agency (FSA) aveva segnalato episodi di intossicazione nei bambini di scuole inglesi, probabilmente attribuibili alla presenza di istamina presente in alcuni tipi dei formaggio. Tra il 2001 e il 2007 sono stati riportati due casi, mentre tra il 2008 e il 2015 gli episodi sono stati circa una ventina. Le fonti individuate o sospette includono formaggi a base di latte sia crudo che pastorizzato, con concentrazioni di istamina comprese tra 850 e 1870 mg/kg (EFSA, 2011).

Leggi tutto...

03 febbraio 2016

REG.UE 27/2016: NUOVE DISPOSIZIONI COMUNITARIE PER LA PREVENZIONE, IL CONTROLLO E L'ERADICAZIONE DELLE ENCEFALOPATIE SPONGIFORMI TRASMISSIBILI

Con l'entrata in vigore il 3 febbraio 2016 del Regolamento (UE) n. 27/2016, che modifica gli allegati III e IV del Reg.CE 999/2001, vengono introdotte alcune modifiche alla disciplina delle proteine animali trasformate e nuove modalità di rendicontazione annuale sulle informazioni relative alla sorveglianza delle encefalopatie spongiformi trasmissibili.

Leggi tutto...

25 gennaio 2016

Preparazioni di carni, carni macinate e prodotti a base di pollame destinati ad essere consumati previa adeguata cottura: informazioni da fornire al consumatore

Il Ministero della Salute, con nota prot. n. 1038 del 15/01/2016, ha fornito ulteriori precisazioni sulle "indicazioni da riportare in etichetta per le preparazioni di carni, carni macinate e prodotti a base di pollame destinati ad essere consumati previa adeguata cottura".

Leggi tutto...

20 gennaio 2016

MOLLUSCHI BIVALVI VIVI, ECHINODERMI, TUNICATI E GASTEROPODI MARINI: PUBBLICATO IL REG.UE 2285/2015

E' stato recentemente pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea il Reg.UE 2015/2285 della Commissione dell'8 dicembre 2015 che modifica il Reg.CE 854/2004 per quanto riguarda taluni requisiti per i molluschi bivalvi vivi, gli echinodermi, i tunicati e i gasteropodi marini, nonché il Reg.CE 2073/2005 sui criteri microbiologici applicabili ai prodotti alimentari.

Leggi tutto...

13 gennaio 2016

SICUREZZA ALIMENTARE, PUBBLICATE LE LINEE GUIDA IN MATERIA DI IGIENE DEI PRODOTTI DELLA PESCA

ll 5 novembre 2015 è stata approvata l’Intesa n. 195 sul documento concernente “Linee guida in materia di igiene dei prodotti della pesca”, da parte della conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano.

L’obiettivo è quello di armonizzare i controlli ufficiali in materia di igiene dei prodotti della pesca, svolti dalle Autorità competenti sul territorio nazionale.

Leggi tutto...

11 gennaio 2016

PRODOTTI DI PANETTERIA CON AGGIUNTA DI CARBONE VEGETALE. NOTA DI CHIARIMENTO DEL MINISTERO DELLA SALUTE

La presenza diffusa in commercio di prodotti denominati “pane, focaccia o pizza al carbone vegetale”, ha indotto il Ministero della Salute ad emanare una circolare di indirizzo alle Regioni ed alle Provincie Autonome. Il carbone vegetale/attivo è infatti una sostanza polivalente che nei prodotti alimentari può essere impiegata, fra l’altro, quale colorante (E153) e/o quale sostanza con una specifica indicazione sugli effetti benefici sulla salute dei consumatori.

Leggi tutto...

15 dicembre 2015

BANCHETTI E CENONI: CONSIGLI PER UNA CUCINA SICURA

Nei periodi delle festività gli incontri conviviali sono anche l’occasione per gustare lauti banchetti preparati secondo le tradizioni culinarie che rappresentano una grande ricchezza delle nostre Regioni. Tuttavia, preparare pasti per un numero di persone superiore al nucleo familiare può aumentare le difficoltà nel conservare e cucinare bene gli alimenti, pratiche indispensabili per valorizzarne le caratteristiche di sapore ma anche per garantirne la salubrità.

La mini guida del CeIRSA “Banchetti e cenoni: consigli per una cucina sicura” si propone di fornire alcuni consigli per pranzi e cenoni appetitosi e sicuri.

Leggi tutto...

01 dicembre 2015

NOVEL FOOD: L'EFSA SI ESPRIME SUL RISCHIO RELATIVO ALLA PRODUZIONE E AL CONSUMO DI INSETTI COME ALIMENTI E MANGIMI

Nel corso degli ultimi anni è aumentato l'interesse per i potenziali vantaggi derivanti dall’uso degli insetti per l’alimentazione umana e animale.

Il Parlamento Europeo ha recentemente manifestato l'intenzione di modificare il regolamento CE sui Novel Food al fine di semplificare le procedure per l'approvazione di nuove tipologie di alimenti e mangimi ottenuti da insetti.

Per valutare i rischi derivanti dalla produzione, trasformazione e consumo di questa fonte alternativa di proteine, l'EFSA ha recentemente pubblicato un parere scientifico individuando non solo i potenziali pericoli biologici e chimici, ma anche l’allergenicità e i pericoli ambientali connessi all’uso di insetti allevati come alimenti e mangimi. 

Leggi tutto...

17 novembre 2015

DEROGA DELL'ESAME TRICHINOSCOPICO SULLE CARNI DI SUINI DOMESTICI

Il 1° settembre è entrato in vigore il reg. (UE) n. 1375/2015 che abroga il reg. (CE) 2075/2005 e definisce "Norme specifiche applicabili ai controlli relativi alla presenza di Trichine nelle carni".

Poichè i dati disponibili dimostrano che il rischio di infestazione da Trichine nei suini allevati in condizioni di stabulazione controllata è trascurabile, tale regolamento autorizza la possibilità, a determinate condizioni, di derogare al campionamento sistematico delle carcasse al macello nel caso di animali provenienti da allevamenti ufficialmente controllati.

Leggi tutto...

04 novembre 2015

LA CARNE ROSSA E LE CARNI TRASFORMATE SONO SICURE?

Leggi tutto...

26 ottobre 2015

L'AGENZIA INTERNAZIONALE PER LA RICERCA SUL CANCRO DELL’OMS (IARC) HA PUBBLICATO LA MONOGRAFIA SULLA VALUTAZIONE DEL RISCHIO DI CONTRARRE UNA NEOPLASIA LEGATA AL CONSUMO DI CARNI ROSSE O CARNI TRASFORMATE

A seguito di un’approfondita revisione della letteratura scientifica prodotta nel corso degli anni, un gruppo di lavoro costituito da 22 esperti appartenenti a 10 Paesi ha concordato, sulla base dei criteri stabiliti dallo IARC, di classificare il consumo di carni rosse come “probabile cancerogeno per l’uomo” (gruppo 2A). Tale giudizio è stato formulato sulla base di “limitate evidenze” che il consumo di carni rosse possa causare neoplasie nell’uomo, ma “forti evidenze” che vi siano fattori di rischio in grado di esplicare un effetto cancerogeno. Questa associazione è osservabile principalmente per il tumore del colon-retto, ma anche per le neoplasie del pancreas e della prostata.

Le carni trasformate (insaccati, carni cotte, ecc.) sono invece classificate tra le sostanze per le quali vi sono “sufficienti evidenze” per l’uomo (gruppo 1) che il consumo possa causare l’insorgenza di neoplasie al colon-retto.

Leggi tutto...

16 ottobre 2015

IL 16 OTTOBRE LA FAO CELEBRA LA GIORNATA MONDIALE DELL’ALIMENTAZIONE

Venerdì 16 ottobre è la Giornata Mondiale dell'Alimentazione, dedicata a "Protezione sociale e agricoltura: spezzare il ciclo della povertà rurale".

Il tema di quest’anno è l’agricoltura familiare, dove il lavoro agricolo è svolto esclusivamente dal nucleo familiare e ne costituisce l’intero reddito. Stiamo parlando di un settore enorme dell’agricoltura mondiale: secondo la Fao, sui circa 570 milioni di aziende agricole nel mondo, almeno 500 sono a gestione famigliare. Piccoli produttori spesso poco visibili, ma che assicurano gran parte della produzione agricola mondiale e svolgono un ruolo fondamentale nello sviluppo economico e sociale di vaste aree rurali.

Leggi tutto...

07 ottobre 2015

LINEE GUIDA SULL’USO PRUDENTE DEGLI ANTIMICROBICI IN MEDICINA VETERINARIA

Sono state pubblicate, nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea C299, le Linee guida sull’uso prudente degli antimicrobici in medicina veterinaria.

Le linee guida si prefiggono l’obiettivo di fornire una guida pratica agli Stati membri in materia di sviluppo e attuazione di strategie per promuovere l’uso prudente di antimicrobici in medicina veterinaria.

Leggi tutto...

06 ottobre 2015

LA REGIONE PIEMONTE ATTIVA IL TAVOLO REGIONALE PER I CONTROLLI SULLA SICUREZZA ALIMENTARE

Con un comunicato stampa, l'Assessorato della Sanità della Regione Piemonte annuncia l'insediamento del Tavolo regionale degli organi di controllo nell’ambito della sicurezza alimentare. L'iniziativa, già adottata a livello del Ministero della Salute, ha lo scopo di condividere i programmi annuali di controllo sulla sicurezza alimentare e i risultati delle attività concluse in tutto il Piemonte. Sono coinvolti, oltre alla Regione, all’Istituto Zooprofilattico Sperimentale ed all’Arpa, i rappresentanti degli uffici regionali dei Ministeri della Salute, delle Politiche agricole e dello Sviluppo Economico che si occupano di controllo e di repressione delle frodi (Nas dei Carabinieri, Corpo Forestale, Uffici delle Dogane, Guardia di Finanza, etc).

Leggi tutto...

24 settembre 2015

PUBBLICATO DAL MINISTERO DELLA SALUTE IL RAPPORTO ANNUALE SUL CONTROLLO UFFICIALE SUI RESIDUI DI PRODOTTI FITOSANITARI NEGLI ALIMENTI DATI 2013

Il Ministero della Salute ha pubblicato il Rapporto annuale sul Controllo ufficiale sui residui di prodotti fitosanitari negli alimenti - dati 2013 nel quale sono presentati i risultati dei  9358 campioni di frutta, ortaggi, cereali, olio, vino, baby food e altri prodotti analizzati.

Le presenza di fitosanitari vietati o in quantità superiore ai limiti ammessi è risultata pari allo 0,8% dei campioni di prodotti ortofrutticoli ed allo 0,1% dei campioni di cereali, oli e vino. Relativamente ai campioni di baby-food e altri prodotti e varie, non sono stati rilevati residui (neanche in quantità consentite) nei baby-food, mentre per gli altri prodotti la presenza di residui di sostanze vietate o in quantità superiore al limite ammesso è risultata pari allo 0,3% dei campioni.

Leggi tutto...

10 agosto 2015

SALMONELLE NELLE CARNI AVICOLE AL DI FUORI DEL MACELLO: IL MINISTERO DELLA SALUTE RICHIAMA L'IMPORTANZA DELLE INFORMAZIONI FORNITE AL CONSUMATORE

Con la nota  DGISAN 30530 del 28/07/2015 il Ministero della Salute ha fornito indicazioni operative alle Regioni sulle modalità di gestione delle positività per Salmonelle non rilevanti (e quindi diverse dalla Salmonella typhimurium, S. enteritidis, e S. typhimurium variante monofasica) nella carne fresca di pollame in impianti diversi dagli stabilimenti di macellazione.

Viene ribadita l'importanza delle informazioni fornite al consumatore mediante l'etichettatura sulle modalità di consumo per le decisioni che devono essere assunte in caso di positività.

Leggi tutto...

28 luglio 2015

MATERIALE SPECIFICO A RISCHIO: PUBBLICATO IL REGOLAMENTO (UE) 1162/2015

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea il Regolamento (UE) 1162/2015 della Commissione del 15 luglio 2015 che modifica la definizione di materiale specifico a rischio di cui all'allegato V del Regolamento (CE) n. 999/2001 del Parlamento europeo e del Consiglio (recante disposizioni per la prevenzione, il controllo e l'eradicazione di alcune encefalopatie spongiformi trasmissibili).

Leggi tutto...

01 luglio 2015

EFSA: NUOVO REPORT SULL’ACRILAMMIDE NEGLI ALIMENTI

L’EFSA, attraverso un nuovo report tecnico, ha ribadito che l’acrilammide presente negli alimenti può aumentare il rischio di sviluppare il cancro nei consumatori di tutte le fasce d’età, sebbene quella più esposta risulti l’infanzia. Tale sostanza chimica si forma naturalmente negli alimenti amidacei durante le cotture ad alta temperatura (frittura, cottura al forno e alla griglia, trasformazione industriale a più di 120°C e bassa umidità). I più importanti gruppi di alimenti che contribuiscono all’esposizione all’acrilammide sono le patate fritte, il caffè, i biscotti, i cracker, i pani croccanti e il pane morbido. Un’attenta selezione delle materie prime e delle modalità di cottura può contribuire a limitare la formazione di acrilammide nei diversi tipi di alimenti. Una regola pratica da adottare da parte del consumatore è Leggera doratura, non bruciatura.

Leggi tutto...

29 giugno 2015

TRANSATLANTIC TRADE AND INVESTMENT PARTNERSHIP (TTIP): I NUOVI NEGOZIATI COMMERCIALI TRA UE E USA

Sul sito del Parlamento Europeo sono state aggiornate le informazioni inerenti lo stato di avanzamento dei negoziati per il rafforzamento della compatibilità tra la regolamentazione dell'UE e quella degli USA nell'ambito di un partenariato transatlantico su commercio e investimenti (TTIP). L'impatto sulla regolamentazione ha dominato, anche nel nostro Paese, gran parte del dibattito pubblico sul TTIP, dal quale è emerso il timore che una maggiore compatibilità tra la regolamentazione dell'UE e quella degli USA possa tradursi in un abbassamento degli standard in materia di salute, sicurezza alimentare, ambiente e tutela dei consumatori.

Leggi tutto...

24 giugno 2015

SOSTANZE CHIMICHE NEGLI ALIMENTI: RELAZIONE DELL'EFSA DESTINATA AL PUBBLICO GENERALISTA SUI RISULTATI DEI CONTROLLI NELLA UE

L’EFSA ha recentemente pubblicato una nuova relazione che intende fornire al pubblico dei non specialisti una visione equilibrata sui livelli di sostanze chimiche riscontrate negli alimenti in UE.    

Il CeIRSA ha estrapolato ed elaborato i principali risultati relativi alla presenza di residui di pesticidi negli alimenti e di farmaci veterinari in animali e alimenti di origine animale per quanto riguarda l'Italia al fine di consentire una corretta valutazione del rischio. 

Leggi tutto...

22 giugno 2015

PRESENZA DI NOROVIRUS IN MOLLUSCHI: INDICAZIONI OPERATIVE DEL MINISTERO DELLA SALUTE

Con una circolare, emanata in data 16 giugno 2015, le Direzioni Generali del Ministero della Salute, Igiene e Sicurezza degli alimenti e la Nutrizione - Uff.III e Prevenzione Sanitaria - Uff.V, forniscono indicazioni in merito alla gestione del riscontro di positività per presenza di Norovirus (NoV) in molluschi bivalvi vivi nelle aree di produzione. 

Leggi tutto...

22 maggio 2015

MATERIALE SPECIFICO A RISCHIO : PUBBLICATO IL REGOLAMENTO UE 728/2015

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea e sarà in vigore dal 26 maggio 2015 il  Regolamento (UE) 2015/728 della Commissione del 6 maggio 2015 che modifica la definizione di materiale specifico a rischio di cui all'allegato v del Regolamento (CE) n. 999/2001 del parlamento europeo e del consiglio recante disposizioni per la prevenzione, il controllo e l'eradicazione di alcune encefalopatie spongiformi trasmissibili.

Leggi tutto...

20 maggio 2015

MANUALE DI SICUREZZA ALIMENTARE PER BAMBINI IMMUNOCOMPROMESSI

Venerdì 22 maggio alle ore 16.30 presso l’Agorà di Piazza Castello a TORINO sarà presentato “Consigli di comportamento per i bambini immunocompromessi”, un manuale a disposizione delle famiglie dei piccoli pazienti oncologici con sistema immunitario compromesso dalle chemio- o radio-terapie per poter mangiare con gioia e in sicurezza, senza restrizioni inutili e senza pericoli e per poter convivere al meglio con gli animali di casa. Il manuale nasce dalla collaborazione di tre importanti strutture sanitarie della città di Torino: l’Ospedale Pediatrico Regina Margherita, l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta e l'ASL To5.

Leggi tutto...

19 maggio 2015

ANABOLIZZANTI PER “GONFIARE” GI ANIMALI: CHIARIMENTI DAL PRESIDENTE AIVEMP

Il  presidente AIVEMP e vicepresidente ANMVI Bartolomeo Griglio  ha chiarito   alcuni aspetti emersi nella puntata di Report di Rai 3  in cui è stato rilanciato l’allarme sul rischio per i consumatori collegato all’impiego di anabolizzanti per “gonfiare” gli animali.  

Leggi tutto...

15 maggio 2015

MODALITA' OPERATIVE PER IL CONTROLLO UFFICIALE NEGLI ALLEVAMENTI AVICOLI

In accordo con le altre Regioni ad alta vocazione avicola e in ottemperanza alle normative comunitarie e nazionali relative al settore, la Regione Piemonte ha deciso di uniformare le modalità di certificazione degli avicoli destinati alla macellazione in impianti regionali ed extra regionali.  La visita ante mortem, al fine di rendere l'intervento più efficace ed appropriato,  verrà effettuata con un unico ingresso in allevamento  nelle 72 ore lavorative precedenti il primo avvio alla macellazione.

Leggi tutto...

11 maggio 2015

DISPOSIZIONI DELLA REGIONE PIEMONTE PER LA GESTIONE E LA MACELLAZIONE DEGLI ANIMALI NON IDONEI AL TRASPORTO AL MACELLO.

Sono  state divulgate dalla Regione Piemonte  le "Disposizioni regionali per la gestione e la macellazione degli animali non idonei al trasporto al macello". Il documento ha l'obiettivo di fornire, im maniera omogenea su tutto il territorio regionale, indicazioni pratiche per l'applicazione delle norme in materia di gestione emacellazione al di fuori del macello di animali non idonei al trasporto.

Leggi le disposizioni della Regione Piemonte

Leggi le precisazioni della Regione Piemonte

Leggi tutto...

27 aprile 2015

PASSAPORTO BOVINO E BUFALINO: SEMPLIFICAZIONI AMMINISTRATIVE

 Dal 1 maggio 2015 non sarà più obbligatorio da parte dei servizi veterinari delle A.SL. rilasciare il passaporto, documento di riconoscimento all’atto dell’iscrizione dei capi alla Banca Dati Nazionale, per bovini e bufalini. Il sistema anagrafico messo a punto dal Ministero della Salute, riconosciuto pienamente operativo dall’Unione europea, ha consentito di eliminare, ai sensi della normativa europea, l’obbligo di rilascio della documentazione cartacea per gli esemplari nati in Italia dopo il primo maggio e movimentati sul territorio nazionale. Fonte: Ministero della Salute

Leggi tutto...

13 aprile 2015

IDENTIFICAZIONE SANITARIA DEGLI EQUIDI: PROROGATA L'ORDINANZA DEL 1 marzo 2013

L'efficacia  dell'ordinanza  1°   marzo   2013   e   successive modificazioni, e' stata prorogata di dodici mesi  a  decorrere  dal  giorno della pubblicazione della presente ordinanza nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana. Le misure, in scadenza il 10 aprile, si applicheranno fino al 10 aprile 2015.

Leggi tutto...

03 aprile 2015

LA GIORNATA MONDIALE DELLA SALUTE 2015 E' DEDICATA ALLA SICUREZZA ALIMENTARE

L'aumento della circolazione degli alimenti, sempre più globalizzata, rende prioritaria l'esigenza di rafforzare i sistemi di sicurezza alimentare. È per questo che l'OMS, per promuovere la sicurezza alimentare "dal campo alla tavola", ha ritenuto di dedicare la Giornata mondiale della salute (7 aprile 2015) al tema della sicurezza alimentare.

Leggi tutto...

17 marzo 2015

ETICHETTATURA: INDICAZIONI DEL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO SULLE SANZIONI APPLICABILI ALLE VIOLAZIONI DEL REGOLAMENTO UE N.1169/2011

Con la circolare 6 marzo 2015: "Applicazione dell’articolo 18, in materia di sanzioni, del Decreto Legislativo 27 gennaio 1992, n. 109 alle violazioni delle disposizioni del regolamento (UE) n. 1169/2011" il Ministero dello Sviluppo Economico ha fornito indicazioni opertative finalizzate ad assicurare continuità applicativa delle sanzioni reviste dall’articolo 18 del D.Lgs. 109/1992, nelle more dell’adozione della nuova disciplina sanzionatoria.

Leggi tutto...

17 febbraio 2015

EFSA:PARERE SCIENTIFICO SUI RISCHI PER LA SALUTE PUBBLICA LEGATI AL MANTENIMENTO DELLA CATENA DEL FREDDO DURANTE LO STOCCAGGIO E IL TRASPORTO DI CARNE.

L’EFSA ha espresso due pareri scientifici sulla possibilità di applicare una certa flessibilità nel mantenimento della catena del freddo durante lo stoccaggio, il trasporto e la gestione di alcune tipologie di carni senza aumentare il rischio associato alla crescita di microrganismi patogeni.

Leggi tutto...

03 febbraio 2015

SISTEMA DI ALLARME RAPIDO RASFF : PUBBLICATO IL RAPPORTO 2014

È stato pubblicato ieri il rapporto sul sistema di allerta comunitario RASFF da cui emerge che anche quest’anno  l’Italia risulta essere il primo Paese membro per numero di segnalazioni inviate alla Commissione Europea, dimostrando, come negli anni passati, una intensa attività di controllo sul territorio nazionale, con un totale di 506 notifiche (pari al 16.3 %). Complessivamente, tuttavia,  il numero di notifiche europee ricevute tramite il RASFF risulta diminuito: nel 2014 si sono avute 3097 notifiche contro le 3136 dell’anno precedente, nel 2012 le notifiche sono state 3436, e nel 2011,  3721. Fonte: Ministero della Salute

Leggi tutto...

29 gennaio 2015

RISCHI E BENEFICI LEGATI AL CONSUMO DI PESCE: IL PARERE EFSA CONFERMA EFFETTI POSITIVI MA EVIDENZIA RISCHI DI POSSIBILE ESPOSIZIONE ECCESSIVA AL METILMERCURIO IN ALCUNI PAESI TRA CUI L'ITALIA. LE RACCOMANDAZIONI DEL CEIRSA PER LE DONNE IN GRAVIDANZA.

Il Ce.I.R.S.A., alla luce del nuovo studio dell'EFSA e in attesa di studi nazionali più approfonditi, ha rivisto le proprie linee guida per la sicurezza alimentare in gravidanza.

Nelle 2-4 porzioni settimanali di pesce ritenute utili durante il periodo della maternità e per la prima infanzia, viene ora consigliato di evitare di consumare il pesce spada, il palombo, lo smeriglio e la verdesca, limitando ad una porzione alla settimana il tonno fresco o, in sostituzione, 2 scatolette medie di tonno sott'olio.

Il recente studio dell'EFSA, finalizzato a valutare i benefici del consumo di pesce/frutti di mare rispetto ai rischi legati alla presenza  di metilmercurio, partendo da studi precedenti e dai dati forniti dai diversi Paesi sulle scelte alimentari dei consumatori, ha elaborato alcuni scenari che evidenziano l'impossibilità di esprimere un parere generalizzato a causa delle profonde differenze nella quantità e nelle specie ittiche consumate nei Paesi considerati.

Confermando i benefici, in particolare per alcune categorie di soggetti come le donne in gravidanza e i bambini nella fase di sviluppo, legati al consumo di pesce per l'apporto di nutrienti essenziali come la vitamina D, lo iodio, il selenio e gli acidi grassi polinsaturi omega 3, lo studio ha evidenzato che in alcuni Paesi tra cui l'Italia, le quantità e le tipologie di pesce consumate possono portare all'assunzione di metilmercurio in quantità superiore alla dose settimanale tollerabile.   Per il nostro Paese, le cause, pur tenendo conto delle riserve espresse anche dal Comitato EFSA sull'attenidbilità e la confrontabilità dei dati su cui si basano le simulazioni, sarebbero imputabili ad un elevato consumo, da parte di quasi tutte le fasce di popolazione, di pesce spada, specie ittica che risulta essere maggiormente contaminata da metilmercurio e quindi in grado di introdurre nella dieta quantità di metilmercurio superiori ai limiti accettabili.  

Leggi tutto...

07 gennaio 2015

IL MINISTERO DELLA SALUTE CONFERMA LA POSSIBILITA' DI IMPIEGARE ADDITIVI ANTIOSSIDANTI NELLA SALSICCIA FRESCA ANCHE NON PRECONFEZIONATA

In risposta ad un quesito di una ASL di Milano e della Regione Lombardia, il Ministero della Salute ha fornito chiarimenti in merito alla possibilità di impiegare additivi anitossidanti nella produzione della salsiccia fresca.

Si tratta di una problematica che negli ultimi anni ha visto l'assunzione di posizioni diverse da parte di Regioni e ASL sul territorio nazionale che hanno portato, in alcuni casi, oltre chè all'incertezza da parte delle imprese anche al deferimento dei produttori all'Autorità giudiziaria.

Leggi tutto...

15 dicembre 2014

NUOVI OBBLIGHI DI ETICHETTATURA. LE PRINCIPALI NOVITA'.

L'entrata in vigore il 13 dicembre 2014 del regolamento UE n.1169/2011 introduce  alcuni nuovi obblighi nel settore dell'etichettatura e sta creando dubbi interpretativi per quanto riguarda gli adempimenti legati all'esigenza di indicare la presenza di allergeni nel settore della somministrazione.

Tale obbligo, seppur non espresso esplicitamente, risultava già presente anche prima dell'entrata in vigore delle nuove indicazioni nell'ambito delle valutazioni dei rischi che tutti gli operatori del operatori del settore alimentare devono effettuare. In tale contesto, già da alcuni anni, il CeIRSA ha realizzato una guida per la valutazione del rischio specificatamente mirata alle problematiche legate agli allergeni, proponendo, sulla base della letteratura e delle esperienze internazionali, delle misure di gestione dei rischi individuabili.

Leggi tutto...

05 dicembre 2014

L'IMPATTO ECONOMICO DELLE MALATTIE TRASMESSE DAGLI ALIMENTI NEGLI USA. NUOVO STUDIO DELL'USDA

Le malattie a trasmissione alimentare hanno un elevato impatto sulla salute dei cittadini.  Oltre ai danni causati dalla fase acuta della malattia, in una certa percentuale di casi, le infezioni posso evolvere in forme di patologie croniche. Partendo dai dati di incidenza dei 15 patogeni, che secondo i Centers of Disease Control (CDC) causano il 95% delle malattie a trasmissione alimentare negli USA, e basandosi sui costi stimati delle spese mediche, ottenuti dalle valutazioni peer-reviewed reperibili nella letteratura economica, medica ed epidemiologica, e dei valori medi dei salari, l’Economic Research Service (ERS) del Dipartimento dell’Agricoltura americano (USDA), ha aggiornato ed esteso le precedenti ricerche finalizzate a valutare l’impatto economico delle tossinfezioni e intossicazioni alimentari.

Leggi tutto...

12 novembre 2014

L'ETICHETTAURA DEGLI ALIMENTI: UNO STRUMENTO PER LA GESTIONE DEL RISCHIO "ALLERGENI"

Una recente ricerca, pubblicata dalla Food Standards Agency (FSA), ha raccolto delle informazioni su come le persone, affette da allergie alla frutta in guscio e quindi consapevoli del rischio anche di morte a causa di possibili episodi di anafilassi conseguenti l’ingestione di allergeni, valutano le etichette al momento dell’acquisto e del consumo degli alimenti.

Lo studio, effettuato dalla University of Surrey, aveva lo scopo di comprendere meglio le difficoltà e le esigenze dei consumatori al fine di fornire indirizzi per rendere più efficaci le informazioni sugli allergeni alle imprese.   I partecipanti coinvolti sono stati affiancati da un intervistatore nel corso di una normale spesa presso un punto vendita o un ristorante.  Il colloquio ha cercato in particolare di approfondire le motivazioni che hanno portato alla scelta dei diversi prodotti acquistati o consumati.

Leggi tutto...

03 novembre 2014

SALMONELLE NELLE CARNI SUINE: NORME SPECIFICHE APPLICABILI AI CONTROLLI UFFICIALI

E' stata pubblicata la nota del Ministero della Salute  prot. n.31817-P del 5/08/2014  con la quale vengono fornite alcune indicazioni operative in merito all'applicazione dei Regolamenti (UE) 217/2014 e 218/2014.
Facendo seguito ad un parere espresso dall’EFSA, nel quale si evidenziava l'esigenza di di evitare la contaminazione da Salmonella delle carcasse suine, la Commissione Europea, con i regolamenti citati ha introdotto una modifica del criterio di igiene del processo e individuato nuovi adempimenti per il controllo ufficiale.

Leggi tutto...

15 ottobre 2014

NUOVO STUDIO DELLA ORGANIZZAZIONE MONDIALE DELLA SANITA' PER LA VALUTAZIONE DELL'IMPATTO SULLA SALUTE DI LISTERIA MONOCYTOGENES

Un nuovo studio finanziato dalla Organizzazione Mondiale della Sanità ha fornito per la prima volta un quadro della listeriosi in tutto il mondo.

Per il 2010, anno con i dati più completi, sono stati stimati 23.150 casi di Listeria monocytogenes in tutto il mondo, 5.463 dei quali si sono rivelati fatali. Di questi casi, quasi il 21 per cento ha colpito le donne in gravidanza o neonati.

Leggi tutto...

30 settembre 2014

NUOVE REGOLE PER I PRODOTTI ORTOFRUTTICOLI DI IV GAMMA

Il Ministro per le politiche agricole alimentari e forestali, di concerto con il Ministro dela salute e con il Ministro dello sviluppo economico, il 20.06.2014 ha emanato il Decreto n. 3746 "Attuazione dell'art. 4 della Legge 13 maggio 2011 n. 77, recante disposizioni concernenti la preparazione, il confezionamento e la distribuzione dei prodotti ortofrutticoli di quarta gamma".

Decreto ministeriale n. 3746 del 20.06.2014


30 settembre 2014

VIGILANZA E CONTROLLO ALIMENTI E BEVANDE: RELAZIONE 2013

È stata pubblicata dal del Ministero della Salute la relazione relativa alla vigilanza ed al controllo degli alimenti e delle bevande in Italia  per l’anno  2013. Il controllo ufficiale degli alimenti e delle bevande ha la finalità di verificare e garantire la conformità dei prodotti alle disposizioni dirette, a prevenire i rischi per la salute pubblica, a proteggere gli interessi dei consumatori ed assicurare la lealtà delle transizioni.

Leggi il documento

Leggi tutto...

22 settembre 2014

PNR: I RISULTATI DEI CONTROLLI UFFICIALI EFFETTUATI NEL 2013

Conforme ai parametri di legge la quasi totalità dei campioni esaminati durante il 2013. I campioni che hanno fornito risultati irregolari per la presenza di residui sono stati complessivamente 46 su 38.250. Questo è il dato principale della relazione sui controlli ufficiali, eseguiti in attuazione del Piano nazionale per la ricerca dei residui (PNR) negli animali e nei prodotti di origine animale, come miele, latte, uova.Fonte: Ministero della Salute

Leggi tutto...

28 luglio 2014

LINEE GUIDA DELL’UE PER L’APPLICAZIONE DEL REG UE 10/2011

A seguito della pubblicazione del Regolamento 10/2011 (Reg. materie plastiche)  sono state definite, nell’ambito dei lavori della Commissione Europea e degli Stati membri due linee guida applicative del regolamento stesso. Il Ministero della Salute con nota DGSAN 0024508-P 16/06/2014 ha fornito alcuni chiarimenti in merito alle due linee guida e le conseguenti verifiche  da effettuare  durante il  controllo ufficiale.

Leggi tutto...

25 luglio 2014

REGIONE PIEMONTE: PROTOCOLLO PER LA VALUTAZIONE E LA GESTIONE DEL RISCHIO COLLEGATO AL RISCONTRO DI ESCHERICHIA COLI VEROCITOSSICI IN ALLEVAMENTI DI ANIMALI DESTINATI ALLA PRODUZIONE DI ALIMENTI.

L’attenzione crescente verso le infezioni da E.coli VTEC richiede la definizione di un quadro di interventi che consenta, da parte delle autorità competenti locali, di operare in linea con gli obblighi e gli obiettivi previsti dal Reg. CE 882/2004, tenendo conto della valutazione del rischio che, ad oggi, considera, quale parametro di sicurezza alimentare, l’isolamento di E.coli produttori di tossina Shiga (STEC o VTEC) O157, O26, O111, O103, O145 e O104 con la compresenza di specifici geni di patogenicità. 

La Regione Piemonte con l’emanazione del “Protocollo Tecnico per l’effettuazione dei controlli microbiologici sugli alimenti e l’interpretazione e gestione degli esiti analitici”, ha ritenuto di estendere tale criterio anche agli alimenti di origine animale individuando quale parametro di non conformità la “presenza di E.coli VTEC” secondo la norma ISO/TS 13136:2012, scelta confermata dal Reg. UE 209/2013 per i germogli.

L’evoluzione delle tecniche di laboratorio, che prevedono per gran parte delle ricerche screening immunoenzimatici o biomolecolari finalizzati ad individuare in prima battuta i campioni sicuramente negativi evitando costosi procedimenti di isolamento, rende talvolta particolarmente complessa per il personale delle ASL la lettura dei rapporti di prova. È questo il caso delle analisi per la ricerca di E.coli VTEC per le quali sono emerse difficoltà interpretative che hanno richiesto degli approfondimenti da parte di un apposito gruppo di studio regionale istituito presso il Settore Prevenzione e Veterinaria della Regione Piemonte.

Leggi tutto...

08 luglio 2014

LA CONTAMINAZIONE DA CLOSTRIDIUM BOTULINUM ED IL RUOLO DEL CONSUMATORE

Nel marzo scorso un operaio era stato ricoverato in rianimazione dopo aver mangiato una zuppa di legumi pronta acquistata in un  supermercato dell’alta padovana. L’Istituto Zooprofilattico delle Venezie aveva  riscontrato la presenza di tossina botulinica.Traiamo spunto da questa notizia partendo dal dato che, spesso, questo tipo di intossicazioni alimentari evidenziano una corresponsabilità tra chi mette in commercio i prodotti ed il consumatore che a sua volta ha il compito di conservare ed utilizzare correttamente gli alimenti acquistati. L’intossicazione botulinica è una malattia rara, ma spesso fatale e la maggior parte dei casi diagnosticati nel nostro paese è di origine alimentare: anche se i casi di allarme per preparazioni dell’industria agro alimentare si verificano ogni anno, gli alimenti maggiormente incriminati risultano le conserve domestiche o la cattiva gestione della conserva industriale.

Leggi tutto...

02 luglio 2014

PUBBLICATO IL REGOLAMENTO (UE) n. 601/2014: MODIFICHE ALLA POSSIBILITA’ DI UTILIZZO DI ALCUNI ADDITIVI ALIMENTARI NELLE PREPARAZIONI DI CARNE

Il 4 giugno 2014 la Commissione Europea ha adottato il regolamento (UE) n. 601/2014 “che introduce modifiche all'allegato II del regolamento (CE) n. 1333/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda le categorie di prodotti alimentari nel settore delle carni, adottando le definizioni del regolamento CE n.853/2004, e l'uso di determinati additivi alimentari nelle preparazioni di carni”.

Con questo provvedimento, scaturito da proposte da parte dei Paesi Membri e delle Associazioni dei produttori, viene ampliata la possibilità di impiego degli additivi alimentari, anche nelle preparazioni a base di carne, attraverso la modifica dell'allegato II del regolamento (CE) n. 1333/2008, che contiene un elenco a livello di Unione degli additivi alimentari autorizzati negli alimenti e ne specifica le condizioni d'uso.

Leggi tutto...

19 maggio 2014

ETICHETTATURA DEGLI ALIMENTI : COSA DOBBIAMO SAPERE

Il Ministero della Salute,  alla luce della nuova normativa sull’etichettatura dei prodotti alimentari, ha pubblicato sul sito un opuscolo volto a fornire ai consumatori uno strumento per comprendere le “nuove” etichette  e poter fare quindi delle scelte “informate”.Fonte:Ministero della Salute

Leggi tutto...

07 maggio 2014

ADDITIVI ALIMENTARI E PRINCIPIO DI TRASFERIMENTO: CHIARIMENTI DAL MINISTERO

E' stata trasmessa dal Ministero la nota prot. n 10194-P DEL 18.03.2014 con la quale il Ministero della Salute ha inteso fornire un chiarimento in merito all'applicazione del principio di trasferimento di cui all'articolo 18 del Regolamento CE 1333/08 alle preparazioni di carni .

Leggi tutto...

11 aprile 2014

CHIARIMENTI DELLA REGIONE PIEMONTE SULLE MACELLAZIONI SPECIALI DI URGENZA

La Regione Piemonte con nota n.7568BD2017 del 2/04/14  fornisce alcuni chiarimenti  relativi alla Macellazione Speciale d’Urgenza  e gli esami  analitici da effettuare  per poter fornire un giudizio di idoneità sulle carni.

Leggi tutto...

01 aprile 2014

ALLERGIE ALIMENTARI E CONSUMATORE: LINEE DI INDIRIZZO DEL MINISTERO DELLA SALUTE

È stato pubblicato dal Ministero della Salute “ Allergie alimentari e sicurezza del consumatore: documento di indirizzo e stato dell’arte.”, un documento che  affronta la problematica “allergie alimentari”  a 360° nell’intento di seguire il progresso delle conoscenze scientifiche, il miglioramento delle diagnosi, gli aspetti connessi alla formazione degli operatori e l’impegno del settore alimentare. Il documento si rivolge a tutti i soggetti coinvolti: addetti all’assistenza sanitaria, medici, imprese produttrici di alimenti e di pasti, ristoratori, associazioni di consumatori.Fonte: Ministero della salute"

Leggi tutto...

17 febbraio 2014

FORMAGGIO ROQUEFORT CON E.COLI ALTAMENTE PATOGENI

Il Ministero della Salute informa che la Commissione europea attraverso il punto di contatto RASFF ha segnalato il riscontro di elevato contenuto  di Eschericha coli ceppo STEC altamente patogeno in formaggio Roquefort Carrefour in confezioni da 100 gr con data di scadenza 19/04/2014.(Fonte: Ministero della salute)

Leggi tutto...

10 febbraio 2014

AROMI ALIMENTARI: CHIARIMENTI DAL MINISTERO

E' stata pubblicata dal Ministero della Salute la nota 1130 del 17.01.2014 recante come oggetto" decreto legislativo del 25.01.1992 attuazione delle direttive 88/388/CEE e 91/717CEE relative agli aromi destinati ad essere impiegati nei prodotti alimentari e dei  materiali di base  per la loro preparazione". La nota fornisce chiarimenti in merito all'applicazione del decreto in oggetto dopo la pubblicazione di alcuni provvedimenti europei nel settore.

Leggi tutto...

07 febbraio 2014

ADDITIVI IMPIEGATI NEI PRODOTTI ALIMENTARI: LINEE GUIDA DELL'UE

Sul sito dell'UE è disponibile una linea guida dal titolo" Guidance document describing the food categories in part E of Annex II to Regulation (EC) N. 1333/08 on Food Additive" che descrive le categorie di alimenti ove possono essere aggiunti gli additivi alimentari  di cui all'allegato II del Regolamento (CE) n1333/08. La linea guida pur non essendo giuridicamente vincolante  ha lo scopo di fornire alle autorità di controllo ed all'industria uno strumento pratico per garantire controlli ufficiali uniformi sul territirio e favorire l'aggiornamento stesso della guida.

Leggi tutto...

29 gennaio 2014

SANO COME UN PESCE

Si è tenuto lo scorso lunedì, presso il centro convegni di Eataly, il seminario organizzato dal COMIT (Consorzio Mercato Ittico di Torino) avente come tematica una “finestra sulle attività di controllo e sorveglianza effettuate sui prodotti ittici.  All’evento hanno partecipato diverse istituzioni pubbliche e private, tra le quali il CEIRSA, che ha fornito un contributo sulle problematiche collegate all’impiego di additivi nei prodotti ittici.

Leggi tutto...

27 gennaio 2014

FVO: PROGRAMMA DI AUDIT SUI SISTEMI DI CONTROLLO SULLA SICUREZZA ALIMENARE PER IL 2014

Il  Food Veterinary Office (FVO) ha reso noto il programma delle ispezioni per il 2014.    Per l’anno corrente l’FVO ha previsto di eseguire 220 controlli. Nello specifico, 147 riguarderanno la sicurezza alimentare, 12 la qualità degli alimenti, 11 la salute animale, 16 il benessere animale, 4 salute e benessere animale, 18 il settore fitosanitario, mentre 12 saranno gli audit di follow up che serviranno a verificare l’ottemperanza o meno dei singoli paesi in seguito alle raccomandazioni ricevute in occasione dei precedenti controlli. In Italia saranno previsti 4 audit  e riguarderanno rispettivamente: la  presenza di diossine negli alimenti per animali, la  protezione degli animali durante la macellazione; alcuni insetti parassiti delle piante ed  il  sistema delle indicazioni geografiche. Fonte anmvi oggi

Leggi tutto...

20 gennaio 2014

REGIONE PIEMONTE: INVIO DEI CONIGLI AL MACELLO IN REGIME DI AUTOCERTIFICAZIONE

La Regione Piemonte con nota n. 28163/DB2017 del 16.12.2013, nell’ambito delle iniziative di monitoraggio e supporto del settore cunicolo, ha  stabilito dei requisiti minimi che permetteranno di inviare gli animali al macello in autocertificazione . Il parere favorevole, per l’invio degli animali al macello in regime di autocertificazione, sarà rilasciato dal servizio veterinario, area A,  in seguito a due controlli ufficiali annui che accertino il rispetto dei requisiti minimi .

Leggi tutto...

27 dicembre 2013

COME CONSUMARE IN SICUREZZA I CIBI AVANZATI

Buttare via il cibo che non si è riusciti a consumare nei pasti delle festività è sempre un dispiacere.  Nelle tradizioni culinarie delle diverse Regioni sono numerose le ricette gastronomiche, tramandate dai nostri nonni, che consentono di riutilizzare gli alimenti avanzati. Occorre però adottare alcune misure al fine di evitare il rischio di incorrere in poco gradevoli inconvenienti gastro enterici.

Leggi tutto...

09 dicembre 2013

PARERE SCIENTIFICO DELL’EFSA SULLE PROCEDURE DI CONTROLLO DEL BENESSERE ANIMALE DURANTE L' ABBATIMENTO NEI MACELLI BOVINI

L'EFSA ha pubblicato un parere scientifico sul benessere dei bovini durante la macellazione. Il parere propone indicatori di monitoraggio e protocolli di campionamento da attuare nei macelli. Il lavoro è stato realizzato nell'ambito della nuova legislazione UE sulla protezione degli animali durante l’abbattimento (regolamento CE n.1099/2009 del Consiglio). In base a tale normativa gli operatori del settore devono garantire che gli animali non presentino alcun segno di coscienza dopo lo stordimento e prima della morte. Fonte: EFSA, Anmvi Oggi

Leggi tutto...

03 dicembre 2013

OLIVE NERE DOLCI CON PRESENZA DI TOSSINA BOTULINICA

In seguito a notifica tramite il sistema d’allerta per alimenti e mangimi, il Ministero della salute ha diffuso la notizia di un nuovo caso di botulismo da consumo di una conserva vegetale. Le Autorità competenti indagano sull'episodio dal 26 novembre 2013, a seguito del ricovero d’urgenza di una paziente con una grave sintomatologia ascrivibile a sospetta intossicazione da Clostridium botulinum. Le analisi effettuate dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia ed Emilia Romagna hanno evidenziato, in una confezione aperta di Olive dolci nere, la presenza di tossina botulinica.

Fonte: Ministero della salute

Leggi tutto...

02 dicembre 2013

PIANO NAZIONALE RESIDUI: PUBBLICATI DAL MINISTERO I DATI 2012

ll Piano Nazionale per la ricerca dei residui (PNR) è un piano di sorveglianza in cui vengono monitorate le sostanze e i loro residui che potrebbero costituire un pericolo per la salute pubblica. Nel 2012 sono stati analizzati 40.614 campioni; il 99,85% dei campioni esaminati è risultato conforme ai parametri di legge, sono risultati irregolari per la presenza di residui solo 59 campioni, pari allo 0,15% del totale. Fonte: Ministero della Salute 

Leggi tutto...

02 dicembre 2013

LA PUBBLICAZIONE DEI NOMINATIVI DELLE IMPRESE OGGETTO DI ALLERTA È DAVVERO UTILE AI CONSUMATORI?

La sicurezza alimentare resta una delle tematiche che maggiormente interessano i cittadini e le loro associazioni e conseguentemente i media.  La situazione, come spesso succede, è più complessa di quanto possa apparire. Se infatti da un lato c'è l'indiscutibile diritto ad un'informazione da parte dei consumatori su tematiche inerenti la sfera della salute, dall'altra non può essere trascurato l'impatto economico che può avere sui prodotti italiani la pubblicazione indifferenziata dei nominativi delle imprese su siti istituzionali. Leggi tutto l’editoriale

Leggi tutto...

19 novembre 2013

EUROPE’S FIGHT AGAINST ANTIMICROBIAL RESISTANCE

Il 18 novembre si è celebrata  la Giornata europea degli antibiotici. Negli ultimi anni l’uso eccessivo o inappropriato di antibiotici è stato collegato all’insorgenza e alla diffusione di microrganismi ad essi resistenti, che rendono le cure mediche inefficaci e rappresentano un grave rischio per la salute pubblica. Per combattere la resistenza agli antimicrobici (AMR) in Europa, l’EFSA  e le  altre agenzie dell’Unione europea come il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie e l’Agenzia europea dei medicinali stanno collaborando per quanto riguarda le  infezioni che possono essere trasmesse agli esseri umani dagli animali (zoonosi) e dagli alimenti. Fonte: EFSA

locandina

Leggi tutto...

04 settembre 2013

ANISAKIS: DECRETO DEL MINISTERO DELLA SALUTE STABILISCE LE INFORMAZIONI OBBLIGATORIE CHE DEVONO ESSERE ESPOSTE PER I CONSUMATORI PRESSO I PUNTI VENDITA DI PRODOTTI ITTICI

Il Ministero della Salute, con il decreto 17 luglio 2013 "Informazioni obbligatorie a tutela del consumatore di pesce e cefalopodi freschi e di prodotti di acqua dolce, in attuazione dell’articolo 8, comma 4, del decreto-legge 13 settembre 2012 n. 158, convertito, con modificazioni, dalla legge 8 novembre 2012, n. 189", ha fornito indicazioni sulle informazioni obbligatorie che, i punti vendita di prodotti ittici, devono rendere disponibili ai consumatori al fine di prevenire i rischi collegati al consumo di prodotti ittici crudi o poco cotti con la possibile presenza di larve di Anisakidi. 

Leggi tutto...

24 giugno 2013

REGOLAMENTO 1169/2011: COME CAMBIANO LE INFORMAZIONI SUGLI ALIMENTI PER I CONSUMATORI

Il Parlamento Europeo ed il Consiglio hanno adottato il 25 ottobre 2011, il regolamento (UE) n. 1169/2011 relativo alla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori (denominato  regolamento FIAC). La Direzione generale Salute e consumatori della Commissione Europea ha creato un documento divulgativo che ha lo scopo di rispondere ad una serie di domande relative all'applicazione del regolamento ed  aiutare tutti i soggetti attivi nella catena alimentare e le competenti autorità nazionali competenti a comprendere meglio e ad applicare in modo corretto il regolamento.

Leggi tutto...

01 aprile 2013

CINQUE PUNTI CHIAVE PER ALIMENTI PIÙ SICURI: UN APPROCCIO SCIENTIFICO ALLA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI


18 dicembre 2012

REGIONE PIEMONTE: LINEE GUIDA PER I CONTROLLI UFFICIALI NELLE MICROIMPRESE ALIMENTARI

Nelle piccole imprese alimentari per ridurre i costi , migliorare la competitività delle imprese e orientare l’autocontrollo ad azioni di provata efficacia è utile ricorrere ad una gestione semplificata del rischio, con riduzione degli oneri burocratici spesso non giustificati da un reale bisogno di tutela della salute. 

Leggi tutto...